Il Libro dei WWOOFer

Qui aggiungeremo le foto e i commenti dei WWOOFer che sono venuti o verranno ad aiutarci

Loro sono Robert e Manuela










Hanno piantato la loro piantina d'olivo che già quest'autunno ha dato i primi frutti! Sono anche tornati per la raccolta delle olive e hanno portato Roger e Christine per darci una mano.








Hanno fatto una settimana di raccolta e chiacchere, e spero che tornino a trovarci presto.
Questo è quello che mi ha scritto Robert dell'esperienza.


In late October I spent one week at the farm of Dante Chieregato to help
 with the Olive harvest. Working together as a team was enjoyable, the
 company good, the accommodation comfortable and the food excellent. It
 was great to see Organic farming in action and a life with a high degree
 of self-sustainability, from wool to wheat! The reward of tasting the
 freshly pressed oil at the end of the week simply fantastic! Language
 was never a problem as Valentina speaks excellent English.

 As well as being a great education in many respects, it was also an
 absolute pleasure to work with all of the family.

 Rob - First time WWOOFer


Grazie Rob per l'aiuto e la compagnia.


Questa invece è la nonna Paola che ci ha aiutato in seguito per raccogliere le ultime olive












Brava nonna!!! si sente che l'olio è venuto meglio perchè l'hai raccolto anche tu!!




10 agosto/ 30 agosto 2011
Davide


E' approdato nella tribù un ragazzo che studia agraria.... come tutte gli studi teorici si deve integrare con un po' di pratica, così Davide (detto Daniele dal contadino, il mio babbo si sbagliava spesso) è venuto a sporcarsi un po' le mani e non solo.


Il ragazzo è sveglio e si applica: non sono mancate anche le sveglie alle 5.30 del mattino per andare a cavare gli zafferani evitando il caldo più grosso.


Qualche fotina??? Momento che cerco....


 Rito dell'impasto del pane, e anche lui diffonderà il sapere!
E quelle sono cipolle (famose e dolci quelle di Castelleone di Suasa) con un po' di origano...ma che pane gente!!!

Grande maestro pulitore di macchina del gelato! Davide adesso che non ci sei mi son dimenticata la macchinetta sporca!

 Ed eccolo alla prima esperienza con le api...

Un esperienza che spero possa essergli utile in un futuro quando Davide avrà un pezzo di terra da chiamare casa.
 Abbiamo raccolto tanto miele quest'anno....110 kg. Un po' lo useremo per l'idromele, per il resto fatevi sotto che con quello che c'è nello zucchero è meglio sostituirlo con il miele.


Anche lui ha piantato l'Albero della Memoria....

Con il tifo della Zoe

E l'aiuto del contadino

Vai Vai che qui c'è ancora il buco!

Ecco fatto, olivo piantato....

e firmato

Con l'augurio di un buon raccolto, che in inverno verrà recapitato da mamma Lucia. 


Sicuramente l'esperienza gli è servita almeno a capire " ci penserò 100 volte prima di prendere le pecore, meglio le capre", ma Davide sei sicuro? " allora meglio niente" (povere popine, non hanno mica fatto una grande impressione)




28 agosto/ 10 settembre
Kirsty
Quando è arrivata Kirsty c'era ancora Davide con noi... ha dovuto subito confrontarsi con i modi poco amichevoli di Urka che le ha dato il "benvenuto" a modo suo. Ma Kirsty ha modi gentili e molto dolcemente si è lasciata conoscere da tutta la tribù: tutti anche l'asina Matilde e la capretta sono stati come incantati e noi ci siamo trovati davvero a nostro agio con lei.
Gli animali riconoscono l'animo gentile e sanno quando si possono fidare di qualcuno.
Peccato che è rimasta così poco, ma spero che ritorni anche per una vacanza!
Purtroppo qualche volta noi bipedi abbiamo avuto qualche difetto di comunicazione, ma con gesti e molte ripetizioni ci siamo capiti.....
Ora un po' di foto della permanenza di Kirsty con noi:


Qui era appena arrivata, ancora stanca dopo 11 ore di viaggio tra aereo e treni.


E questo è l'Albero della Memoria che Kirsty ha scelto: una Visciola un tipo di ciliegia tipico di qui


Un piccolo aiuto nel fare il bucone per la nuova piantina


Poi è stato apposto un cartellino provvisorio in attesa della cottura di quello definitivo.


Bello non trovate? Il cartellino definitivo è stato fatto alla bottega di Giacomo Bonifazi, collega di mercatini e cocciaro di vocazione.


Mi raccomando Kirsty torna in estate a mangiare un po' di ciliege!




14/03/2012
Oggi Krizia è tornata a casa.....ha portato via un sacco di lana di Ginetto e spero che abbia modo di lavorarla e farci qualcosa di bello. Spero che ai suoi bimbi a scuola porti un po' di lana e li faccia appassionare alla vita gli trasmetta un po' della sua passione per la vita in campagna...i bimbi devono sapere che tante cose si stanno perdendo e però c'è gente che combatte per il futuro, anche per loro.




                                                            Brownie coccoloso

                                                                   Krizia e Dalia



                                                               Matilde musottona


Krizia ci ha aiutato nelle pulizie di stalla, nell'orto e in casa. Abbiamo piantato piselli, coste, spinaci della Nuova Zelanda e altre cosette.....abbiamo anche preparato altre piante aromatiche per lei, visto che a casa sua non può piantare niente per terra deve tenere tutto nei vasi ( che cavolata, ma è la regola). Ha lavorato parecchio anche se a volte a fine giornata era stanca, è sempre stata disponibile e molto simpatica .....e ai suoi genitori dico che non ha disturbato per niente! :) 


Poi ieri abbiamo scelto un bel fico e lo abbiamo piantato in quello che sta diventando sempre più un frutteto sotto casa.....ha fatto anche la targhetta da Giacomo....quando è pronta vi faccio vedere il risultato e poi la attacco al fico :)


                                                                  Si pianta o no?

                                                    Già fatto!e la Urka vuole il bastone
                                         Voilà alla prossima vediamo quanto è cresciuto!




Un abbraccio e buon ritorno alla Valle dei cavalli, sarai sempre la benvenuta.
P.S. dopo pubblico le foto!....Fatto!


 Valentina



3 commenti:

Anonimo ha detto...

ciao!
mi chiamo silvia...
ti ho sctitto qualche giorno fa perchè mi piacerebbe venir a far esperienza come wwoofer...non s se non hai ancora avuto modo di rispondere o son io ad aver sbagliato ad inviare la mail...cosa moolto probabile!!
in caso non ti fosse arrivato nulla mi potresti mandare la tua mail?!la mia è zysil_81@yahoo.it
ciao a tutti e buon continuo
sil

Ilaria Fragnito ha detto...

Ciao Valentina, non riuscendo a trovare un tuo contatto, probabilmente per mia incapacità, ti scrivo qui. Mi chiamo Ilaria e da meno di un anno ho iniziato a fare lavori all'uncinetto con la lana comprata e organizzare laboratori creativi con bambini facendomi aiutare da una psicologa dell'età evolutiva e improntando questi momenti sull'importanza dei lavori manuali con un approccio steineriano. Pian piano che vado avanti però sento sempre più l'esigenza di avvicinarmi a una lavorazione più artigianale (da insegnare anche ai bimbi)e di qualità . A Pasqua avrò un primo approccio con la filatura degli asini dall'Associazione Terra Tashi di Prato. Però vorrei provare qualche altra esperienza in relazione con le pecore. E poi voglio conoscerti perchè penso che tu sia straordinaria (la storia di Molly mi ha commosso e fatto sorridere parecchio). Mi offro quindi come woofer nel periodo che preferisci e nel tempo che ritieni necessario per ripagare le conoscenze artigiane da impartrmi(anche solo in parte). Ho già esperienza con la campagna, amo cucinare vegetariano e ho un fisico robusto per cui non temo la fatica (e so che in campagna serve molto!!). Il mio contatto mail è ilaria.fragnito@libero.it i miei lavori al momento sono solo su facebook.com/lailanahandmade
A risentirci presto spero.
Un abbraccio
Ilaria

La tribù della valle dei cavalli ha detto...

Ciao a tutti. Volevo comunicare che non siamo più (per il momento) azienda WWOOF. Mi dispiace per chi ci ha scritto. Continuate a seguire il blog, magari nei prossimi anni avremo ancora modo di farne parte, il WWOOF è una bella opportunità per fare arrivare nella propria realtà tutto il mondo, ma per il momento non fa più per noi.